9 Nuovi Libri di Fantascienza da regalare per Natale

Il Natale si sta sempre più avvicinando ed è tempo ormai di cominciare a preparare la lista dei regali, che come sempre non può non comprendere anche un elenco di libri di fantascienza! Per sapere quali libri di fantascienza regalare per Natale ai nostri amici, vi abbiamo preparato una nostra selezione, ovviamente in ottica di pubblicazioni recenti (altrimenti che “Fantascienza Oggi” sarebbe!).

Se siete ancora indecisi sui regali da fare, ecco allora che questo piccolo elenco di Libri di Fantascienza da regalare per Natale potrebbe esservi d’aiuto. Parliamo come sempre di pubblicazioni di quest’anno (o poco più), cercando magari di dare qualche spunto di lettura non solo ad appassionati della fantascienza di vecchia data, ma anche a qualche nuovo lettore di tutte le età.

I Libri di Fantascienza da Regalare per Natale: per gli esterofili

Tra le pubblicazioni di questo ultimo anno, ci sono diversi autori stranieri che potrebbero essere un ottimo regalo per Natale. Partiamo da un titolo che si pone appena oltre il confine del genere, scivolando nel mondo del fantastico, ma che vanta comunque un Premio Hugo e una serie di critiche positive come raramente accade: IL PORTALE DEGLI OBELISCHI” di N.K.Jemisin è infatti una di quelle letture trasversali che raccolgono una fascia di pubblico estremamente ampio, non solo per la storia, ma anche per uno stile di scrittura particolarmente curato. L’unico problema è che poi dovrete regalare anche il primo volume della serie, “La Quinta Stagione” (si tratta infatti di una trilogia), ma credetemi, ne vale la pena.

A proposito di scrittori con uno stile molto apprezzato, non si può non mettere in elenco anche China Mieville, che con il suoGLI ULTIMI GIORNI DELLA NUOVA PARIGI” ci porta a spasso in un thriller che appartiene però a un mondo che non è mai esistito, figlio di una guerra che non c’è mai stata, intrecciando la storia e i personaggi che conosciamo, in un ucronìa come solo lui poteva scrivere.

Dedicato invece agli amanti del romanzo più epistolare, potrebbe essere il titolo diCOSÌ SI PERDE LA GUERRA DEL TEMPO” (di Amal El-Mohtar), che proprio tramite la corrispondenza di due agenti rivali, ci racconta quella che è a tutti gli effetti una vera e propria guerra per i viaggi nel tempo.

Tre opere molto diverse tra loro, che possono però fare contenti altrettante tipologie di lettori.

libri di fantascienza da regalare per natale

I libri da regalare per gli amanti della fantascienza italiana

Per chi invece volesse preparare un bel regalo per un lettore a cui piace non solo la fantascienza, ma anche gli autori italiani del genere, ecco che ci sono almeno un altro paio di titoli usciti in quest’ultima stagione, che potrebbero appagare anche questo desiderio.

Una Milano distopica e decadente, ma comunque estremamente affascinante, è quella che ci racconta Nicoletta Vallorani nel suo “AVRAI I MIEI OCCHI” (edito da Zona42). Una sorta di noir fantascientifico, che però colpisce soprattutto per l’eleganza della scrittura che molto spesso sposta quasi in secondo piano la trama pur molto avvincente e che tocca temi profondi. Un libro che potrebbe piacere non solo agli amanti della fantascienza, ma anche a chi è più avvezzo agli stilemi della letteratura tradizionale.

Per chi invece volesse qualcosa di più classico, c’è però anche almeno un Urania da mettere sotto l’albero quest’anno. Attenzione, il libro di Davide del Popolo, IL PUGNO DELL’UOMO”, ha certamente riferimenti della fantascienza classica al suo interno, ma non è da intendersi come “vecchio”. Una delle migliori capacità di questo autore infatti, è quella di essere riuscito a riunire con un suo stile particolare sia i richiami all’età dell’oro, sia quelli di una scrittura più moderna. Non a caso fondendo anche generi diversi, mixando i confini e plasmando un mondo molto ben costruito che racchiude tante cose interessanti. Oltre a personaggi molto ben delineati. Insomma anche in questo caso un regalo che potrebbe fare felici lettori di vario genere.

 

Libri di Fantascienza per lettori più giovani (dentro o fuori)

Sono sempre stato un amante del genere Young Adult, che offre uno spettro di valori ben più ampio di quanto in molti si ostinino a credere, tanto da andare al di là dell’idea che sia riferito ad un pubblico prettamente “teen” o alle prime armi in quanto a fantascienza. Ma a prescindere da questo discorso (che meriterebbe un articolo a parte tanto ce ne sarebbe da dire), di fatto voglio semplicemente proporvi un paio di titoli da regalare che possono avere un target anche meno targhettizzato.

BALLATA DELL’USIGNOLO E DEL SERPENTE” di Suzanne Collins per esempio. Non c’è bisogno che vi dica che si tratta del “prequel” di una delle saghe più vendute in assolute al mondo (quella di Hunger Games ovviamente), che ci porta questa volta indietro nel tempo fino alla decima edizione dei giochi, quella in cui Coriolanus Snow dovrà partecipare in prima persona, ben prima di diventare il padrone di Capitol City.

Un altro titolo che potrebbe essere una buona occasione per far conoscere il genere anche a lettori più giovani o non per forza abituati a leggere fantascienza, è LA CLASSE” di Christina Dalcher. Il tema è una società distopica in cui la scuola è diventata esclusivamente meritocratica, con tanto di “Test Q” che determina il livello di classe a cui è possibile accedere: ci sono le scuole Argento per i migliori (dei college esclusivi con tutte le gratificazioni del caso), quelle verdi per gli studenti “normali” o mediocri e quelle gialle invece per le mele marce della società. Questi ultimi sono in pratica esiliati in quartieri appositi, dove nessuno è mai risalito di livello. Un argomento attuale come non mai, declinato anche in questo caso in una metafora distopica, come l’autrice aveva già fatto raccontando le difficoltà delle donne in “VOX” (dove ogni donna aveva a disposizione solo un piccolo numero di parole da poter dire ogni giorno).

I nuovi (futuri) classici

Non sono propriamente di questa ultima annata, ma sono però libri degli ultimi anni che in qualche modo sono diventati già dei piccoli “classici”, visto un apprezzamento generale che ne hanno fatto dei punti di partenza per molti nuovi appassionati.

C’è per esempio “REAL MARS” di Alessandro Vietti, che ci offre la possibilità di regalare un libro di fantascienza aperto a un pubblico davvero vasto di lettori: la storia di un gruppo di astronauti che viaggiano verso marte, seguiti passo passo dalle telecamere mettendo in scena un vero e proprio reality dallo spazio, che tiene incollati miliardi di spettatori per le fortune degli sponsor (che sono anche i finanziatori della missione). Se vi suona dannatamente familiare è perchè racconta una metafora assai vicina alla realtà che stiamo da tempo vivendo.

In campo internazionale c’è un autore che ormai è diventato un cult tra gli appassionati: Ted Chiang. Peccato che la sua bravura nello scrivere faccia il paio con una produzione decisamente ridotta (tanto e bene non stanno insieme probabilmente). In ogni caso almeno un titolo sotto l’albero bisogna metterlo. Diciamo “RESPIRO“, la sua raccolta di racconti più recente, che potrebbe offrire un valido regalo capace di accontentare anche i palati più fini.

Film Fantascienza 2020 - Elenco completo

Novembre 30, 2020

I SOGNATORI di Karen Thompson Walker - Recensione

Novembre 30, 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *