Guarda l'interno

ISOLA DI PASSAGGIO

Dalla prefazione: «I talenti umani, i Nuovi, nella narrazione di Silvia Treves, sono individui autistici, ipersensibili, ombrosi, solitari, strani, detto in una singola parola, incapaci di individuare un canale di comunicazione con il resto degli esseri umani e felici, equilibrati e pienamente se stessi soltanto quando riescono a realizzare la promessa che loro stessi ignoravano di nascondere. Adesso non ditemi che non vi è tornato in mente Theodor Sturgeon, un maestro nel raccontare in romanzi come «Nascita del Superuomo» il legame particolare che si crea tra individui normalmente sospinti ai margini della cosiddetta società civile. Gli Strani, i Nuovi di Treves sono i veri protagonisti della lenta esplorazione del sistema solare, coloro che permetteranno all’umanità di spargersi per i mondi vicini come in altri tempi e in modi molto diversi ci hanno raccontato Arthur Clarke e altri autori. O, come in Isola di Passaggio, giungere molto, molto lontano al prezzo di dedicare un’intera vita al viaggio. Anche in Isola di Passaggio sono gli individui antisociali — gente con un storia di crimini comuni o di terrorismo politico — ad assumere su se stessi il prezzo dell’espansione umana, una caratteristica che non può non ricordare i forzati inviati nell’800 a colonizzare il nuovo continente, down under. Due parole che immagino richiamino alla mente di chi legge un altro grande autore come Cordwainer Smith. Combinare i temi privilegiati da tre autori tanto diversi, facendo nascere vicende nuove e appassionanti è stato lo sforzo di Silvia Treves e io penso che il suo tentativo sia stato felice e fruttuoso.»

Data di Uscita: 12 Agosto 2019

Dalla prefazione: «I talenti umani, i Nuovi, nella narrazione di Silvia Treves, sono individui autistici, ipersensibili, ombrosi, solitari, strani, detto in una singola parola, incapaci di individuare un canale di comunicazione con il resto degli esseri umani e felici, equilibrati e pienamente se stessi soltanto quando riescono a realizzare la promessa che loro stessi ignoravano di nascondere. Adesso non ditemi che non vi è tornato in mente Theodor Sturgeon, un maestro nel raccontare in romanzi come «Nascita del Superuomo» il legame particolare che si crea tra individui normalmente sospinti ai margini della cosiddetta società civile. Gli Strani, i Nuovi di Treves sono i veri protagonisti della lenta esplorazione del sistema solare, coloro che permetteranno all’umanità di spargersi per i mondi vicini come in altri tempi e in modi molto diversi ci hanno raccontato Arthur Clarke e altri autori. O, come in Isola di Passaggio, giungere molto, molto lontano al prezzo di dedicare un’intera vita al viaggio. Anche in Isola di Passaggio sono gli individui antisociali — gente con un storia di crimini comuni o di terrorismo politico — ad assumere su se stessi il prezzo dell’espansione umana, una caratteristica che non può non ricordare i forzati inviati nell’800 a colonizzare il nuovo continente, down under. Due parole che immagino richiamino alla mente di chi legge un altro grande autore come Cordwainer Smith. Combinare i temi privilegiati da tre autori tanto diversi, facendo nascere vicende nuove e appassionanti è stato lo sforzo di Silvia Treves e io penso che il suo tentativo sia stato felice e fruttuoso.»

 

Anno di uscita

Genere Autore

Nazione Autore

Tipologia

Author

Silvia Treves

Publisher

CS_Libri