G-MEN

Fantascienza – racconto lungo (51 pagine) – Tra teorie cospirazioniste e storia alternativa, Kristine Kathryn Rusch ci tiene col fiato sospeso in un thriller che riscrive la storia del fondatore dell’FBI, J. Edgar Hoover

Febbraio 1964. Due uomini vengono trovati morti in uno squallido vicolo di un quartiere malfamato di New York. Il detective anziano della Squadra Omicidi Seamus O’Reilly si trova improvvisamente nel mezzo di un terribile incubo quando i due cadaveri vengono esaminati e si scopre la loro identità: si tratta nientemeno che di J. Edgar Hoover, il celebre e tirannico direttore dell’FBI, che controlla con potere assoluto da decenni, e del suo braccio destro, Clyde Tolson.
O’Reilly deve suo malgrado collaborare con l’agente scelto dell’FBI Frank Bryce, costretto a correre sul luogo del delitto nel cuore della notte per risolvere il secondo assassinio di alto livello nel corso di soli tre mesi. Nel novembre dell’anno precedente infatti un killer sconosciuto ha ucciso il Presidente degli Stati Uniti, John Fitzgerald Kennedy. Detective e agente scelto dell’FBI devono scoprire se è stata qualche misteriosa e oscura organizzazione a compiere i tre assassinii. E devono soprattutto muoversi prontamente e con grande discrezione per evitare che qualcuno degli uomini più potenti, in particolare il Procuratore Generale della Nazione, il fratello del Presidente ucciso,  Robert F. Kennedy, o lo stesso Presidente in carica, Lyndon Baines Johnson, commettano qualche imprudenza e rendano pubblici i dossier segreti che Hoover teneva nascosti nelle sue scrivanie.
Nel nostro mondo Hoover mantenne con sé i suoi segreti a lungo dopo la sua morte. Nel mondo di Seamus O’Reilly, questi segreti l’hanno portato alla morte.
G-Men, un thriller appassionante, ci offre una delle visioni alternative per cui Kristine Kathryn Rusch è giustamente famosa.

Fantascienza – racconto lungo (51 pagine) – Tra teorie cospirazioniste e storia alternativa, Kristine Kathryn Rusch ci tiene col fiato sospeso in un thriller che riscrive la storia del fondatore dell’FBI, J. Edgar Hoover

Febbraio 1964. Due uomini vengono trovati morti in uno squallido vicolo di un quartiere malfamato di New York. Il detective anziano della Squadra Omicidi Seamus O’Reilly si trova improvvisamente nel mezzo di un terribile incubo quando i due cadaveri vengono esaminati e si scopre la loro identità: si tratta nientemeno che di J. Edgar Hoover, il celebre e tirannico direttore dell’FBI, che controlla con potere assoluto da decenni, e del suo braccio destro, Clyde Tolson.
O’Reilly deve suo malgrado collaborare con l’agente scelto dell’FBI Frank Bryce, costretto a correre sul luogo del delitto nel cuore della notte per risolvere il secondo assassinio di alto livello nel corso di soli tre mesi. Nel novembre dell’anno precedente infatti un killer sconosciuto ha ucciso il Presidente degli Stati Uniti, John Fitzgerald Kennedy. Detective e agente scelto dell’FBI devono scoprire se è stata qualche misteriosa e oscura organizzazione a compiere i tre assassinii. E devono soprattutto muoversi prontamente e con grande discrezione per evitare che qualcuno degli uomini più potenti, in particolare il Procuratore Generale della Nazione, il fratello del Presidente ucciso,  Robert F. Kennedy, o lo stesso Presidente in carica, Lyndon Baines Johnson, commettano qualche imprudenza e rendano pubblici i dossier segreti che Hoover teneva nascosti nelle sue scrivanie.
Nel nostro mondo Hoover mantenne con sé i suoi segreti a lungo dopo la sua morte. Nel mondo di Seamus O’Reilly, questi segreti l’hanno portato alla morte.
G-Men, un thriller appassionante, ci offre una delle visioni alternative per cui Kristine Kathryn Rusch è giustamente famosa.

G-MEN Kristine K. Rusch Delos Digital
Anno di uscita

Author

Kristine K. Rusch

Publisher

Delos Digital